Una milza ripiena di storia

’O Castiello e tu Quanta logge stasera chiéne ‘e gente! Se spérdono p’ ‘o ciélo tanta vòce resate e suòne. Tutte so’ cunténte. Ncopp’ ‘o Castoéllo sta allumata ‘a Cròce. E tu addo stàie? Quant’anne so’ passate? So’ passate tant’anne ‘a chella sera! Giuvanuttiélle, stévemo appuiate, ffelice e spenziarate, a na ringhiéra, e guardàvemo ‘o…

Gustum de precoquis: l’antica Roma a tavola

La cucina per gli antichi romani era un argomento molto serio e non solo per il cibo portato a tavola ma per il valore sociale, politico ed economico che veniva fuori dai discorsi fatti proprio durante i pasti. Ancora più importante era l’antipasto o gustatio, per esempio, che serviva a mettere i commensali del giusto umore per…

Fragrans: ricetta alla maniera degli antichi romani

Perchè Adone e come mai ne parliamo? Nell’antica Roma era tradizione mangiare le fragole alle feste in onore di Adone, alla morte del quale Venere pianse talmente tanto che le lacrime, giunte sulla terra, si trasformarono in piccoli cuori rossi, per l’appunto le fragole. Le feste per Adone si tenevano alle idi di giugno e…