Biscotti al mosto cotto alla maniera di Catone

<<… intridi un moggio di farina con il mosto, aggiungici anice, cumino, due libbre di grasso, una libbra di cacio e della corteccia di alloro, quando avrai impastato e dato la giusta forma, cuoci sopra foglie di lauro>> Catone nel “De agricoltura” ci racconta una storia fatta di farina, spezie, formaggio e mosto. L’alloro veniva…

I rituali magici e alimentazione

Questo sabato mattina è pieno di sorprese… Una nuova collaboratrice ci spiega come gli aspetti magici e runici possano influire sulle nostre vite anche attraverso l’alimentazione. Lei è un’esperta, una donna molto affascinante, che ci lascia sempre senza parole.La carismatica Leìt Runemal, in esclusiva assoluta per ArkeoGustus. Volete scoprire come riprodurre una sua ricetta? Ecco…

“Il pollo alla Vario” dal libro VI del De Re Coquinaria di Apicio

Come cucinare il pollo in modo differente? Per la rubrica di archeocucina anche oggi, come ogni fine settimana, non potevo farmi scappare l’occasione di condividere una nuova ricetta con voi. Anche se sono a casa, come voi spero, ci possiamo tenere compagnia perchè la #culturanonsiferma . Ci pensa ArkeoGustus che attraverso il ricettario di Apicio…

Il Caseus

Il nonno, anzi l’antenato del famoso casatiello napoletano risale alla Napoli greco-romana. Ci sono diverse testimonianze di pani conditi con vari ingredienti e proprio dal “caseus” e poi dal “caso” napoletano, che questa pietanza prende il nome. Inizialmente si utilizzava solo formaggio e questo pane era preparato per festeggiare la primavera in onore di Demetra…

Glossario

Cosa significa “ossiporo” e perché era così famoso? l’ Ossyporium era un riattivante digestivo, medicamento utilizzato da Nerone e composto da mele cotogne, melagrana, sorbe cotte nel mosto, sommacco e zafferano. La ricetta di Apicio prevede delle varianti: zenzero, pepe, cumino, prezzemolo, la scamonea ( pianta con proprietà purganti), grossi datteri, Rita, miele e aceto….

La villa del gastronomo

Come altre simili costruzioni dell’epoca di Apicio, la sua villa era ampia e circondata da mura. Racchiudeva numerosi ambienti illuminati dal sole ed aveva un giardinomolto curato con statue e marmi preziosi. Su quello spazio si apriva un atrio elegante con triclinio e, poco distante, c’era il regno della sua cucina. Quei locali rappresentavano il…

IL GARUM: BUGIE E VERITA’

Quante sciocchezze dobbiamo ancora leggere o sentire sul garum? Personalmente ritengo, da archeologa e archeocuoca che sia giusto parlarne con cognizione di causa senza scadere nell’ovvietà, perchè credo che sia giusto non dare adito ad altri dubbi infondati su questa prelibatezza che invece viene erroneamente considerata nauseabonda. Il garum è una salsa fatta con erbe…