Biscotti al mosto cotto alla maniera di Catone

<<… intridi un moggio di farina con il mosto, aggiungici anice, cumino, due libbre di grasso, una libbra di cacio e della corteccia di alloro, quando avrai impastato e dato la giusta forma, cuoci sopra foglie di lauro>> Catone nel “De agricoltura” ci racconta una storia fatta di farina, spezie, formaggio e mosto. L’alloro veniva…

Pane di leguminose etrusco

Come abbiamo potuto constatare nel corso del nostro studio sul pane antico, la lievitazione fu scoperta dagli Egizi e non è detto che gli Etruschi utilizzassero il lievito madre o comunque gli impasti lievitati. Quello che noi però sappiamo con certezza è che il pane che producevano era senza sale. Conferma a tale teoria è…

Sperimentazioni di panificazione antica: Egitto

Il pane, da sempre cibo per eccellenza legato al sostentamento di base di tante popolazioni nell’arco dei tempi, diventa fonte inestinguibile di tradizione, folklore, cultura alimentare di ogni classe sociale. Ed è per questo motivo che abbiamo voluto intraprendere un percorso sperimentale per cercare di riprodurre, attraverso metodi antichi nel limite delle competenze e delle…

I globuli antenati degli struffoli

Catone, nel De agri cultura, LXXXVIII, 79 ci indica una specialità italica molto nota, i globuli, come delle sferette molto simili agli struffoli napoletani tipici di queste festività. La difficoltà principale per chi volesse riprodurli seguendo la ricetta antica è l’alica che credo sia introvabile o almeno noi non siamo riusciti a procurarcela. In sostituzione…

Ricetta delle uova sode con salsa elixa rivisitata.

Sperimentazioni in cucina.Rielaborazioni antiche in chiave moderna. Un solo ingrediente principale, una cucina poverissima e tante possibilità. Le uova hanno un grande valore simbolico, tipicamente legato alla nascita. Ateneo ( II, 58 a) le cita in un’espressione comune che dice <<così come si beve un uovo>>, come per indicare qualcosa di estremamente semplice; Varrone è…

Gattò o Gateau o Pizz’i patan: francesismi borbonesi

Cuoco! Che bella parola! Cuoco… Diceva Totó, noto attore simbolo di Napoli. Nel Settecento Napoli divenne capitale europea e centro vivace di cultura. Maria Carolina d’Asburgo giunse a Napoli nel 1768 come sposa di Ferdinando IV. La donna ha un carattere difficile e non ama la cucina napoletana ma è più sofisticata e adora i…

La ceramica da cucina

Oggi vorrei parlarvi di due tipologie di ceramiche utilizzate in cucina: la ceramica a vernice rossa interna e la ceramica africana da cucina.La ceramica a vernice rossa interna è caratterizzata per il corposo strato di rivestimento che riveste i tegami e i coperti. Il rivestimento, di colore rosso scuro, impermeabilizzava e rendeva antiaderente il tegame….

Le posate in tavola: la forchetta

Eccoci al nuovo appuntamento del giovedì con la rubrica della dottoressa Valentina Sgariglia, che dalla Spagna ci allieta con i suoi spunti di archeologia materiale legati al mondo della gastronomia antica. Oggi vi parleremo della forchetta. Il termine forchetta è il diminutivo di forca. Utilizzata già nell’Antica Grecia, era impiegata per cucinare e distribuire le…

Arkeorubrica: il simposio dei Sultani

ANTIPASTI Quanto sono importanti oggi gli antipasti e come si sono trasformati quasi in pietanza principale? La spiegazione ci arriva dai libri di storia della gastronomia antica che ogni mercoledì vi facciamo scoprire. Una risposta può darcela di sicuro la cucina antica mediorientale. Oggi un antipasto modesto o “mezze” può essere composto da Hommos bi-Tahina (crema di…

L’uovo centenario

L’uovo centenario, o uovo dei cent’anni, può essere considerato un vero e proprio rituale per conservare a lungo termine delle uova, grazie all’utilizzo di una tecnica molto antica, risalente al 1400 circa, alla cui scoperta sono connesse due teorie. La prima prevede che durante questo periodo della storia cinese delle uova siano state inavvertitamente messe dentro…