Museo Civico Archeologico di Bologna: passeggiando tra Villanoviani ed Egiziani

il

La nostra “mission” a Bologna comincia in Piazza Maggiore, dirigendoci verso il Museo Civico Archeologico accompagnati dal main theme del “Trono di Spade “, suonato da una street band. Non male come incipit anche perché ci tornano in mente le parole di David Herbert Lawrence che rende ancora più emozionante il pensiero di entrare finalmente al museo, quando dice che:“L’italia di oggi è nel suo polso molto più etrusca che romana;e sarà cosi sempre.L’elemento etrusco è in Italia come l’erba dei campi e come il germogliare del grano: e sarà così sempre.

Arrivati a Palazzo Galvani, che ospita dal 1881 ad oggi questa splendida struttura museale,  veniamo accolti da una ragazza giovane che ci invita a misurarci la temperatura servendoci di un totem automatico, nel pieno rispetto delle norme anti-covid19. Espletata questa formalità, le addette alla biglietteria ci fanno avere i nostri pass e ci informano che la Dott.sa Federica Guidi, sta arrivando per mostrarci la collezione etrusca. La Dottoressa Guidi, archeologa, si rivela essere una persona molto alla mano e disponibile e ci accompagna nelle sale di questa esposizione facendo il punto sui ritrovamenti più o meno recenti e soffermandosi su quelli che per noi sono i punti di maggiore interesse, ovvero vari suppellettili inerenti al cibo e alla vita quotidiana ritrovati all’interno delle necropoli, unica fonte in nostro possesso per poter capire ed estrapolare la cultura etrusca.

Foto di ArkeoGustus-Tomba principesca Villanoviana di Verucchio

Passeggiando tra le sale, abbiamo riscoperto la cultura Villanoviana attraverso molti reperti archeologici, molto ben conservati all’interno delle teche originali del complesso museale, le quali stanno subendo recentemente dei lavori di illuminotecnica. Per quanto riguarda le aree visitate, ci ha colpito molto l’esposizione dedicata alla fase Orientalizzante (720 – 580 a.C.). La cultura orientalizzante che non caratterizzò la sola Etruria, ma tutti i paesi del Mediterraneo occidentale che presentavano forte concentrazione di ricchezze, deve la sua denominazione alla diffusione di oggetti di lusso e di motivi, provenienti dall’Oriente ed in particolare da Cipro, dalla Fenicia, dall’Assiria, dall’Asia Minore e dal famoso e spettacolare Egitto.

Foto di ArkeoGustus- analisi dei reperti

Attraverso questo percorso così coinvolgente ci chiediamo, come la civiltà etrusca possa incontrarsi con quella dell’antico Egitto. Abbiamo provato a cercare la risposta visitando gli spazi dedicati alla collezione egizia del Museo Civico Archeologico. Nella sezione dedicata ai papiri, abbiamo conosciuto un dottorando in Egittologia dell’università di Pisa, Alessandro Galli, che si accingeva a esaminare degli Ushabti, ovvero piccole statue, elemento integrante del corredo funerario. Non volendolo disturbare oltre, abbiamo proseguito con la nostra visita ma ci è piaciuta la possibilità data al visitatore di potersi soffermare dinanzi ad uno studioso, in una sorta di interazione, seppur divisa da un vetro, non convenzionale.  

Foto di ArkeoGustus- Alessandro Galli al lavoro

In conclusione, il Museo Civico Archeologico di Bologna è sempre una struttura museale affascinate, vista anche la cornice in cui si trova. Il personale è sempre molto cortese e anche se si respira ancora un po’d’ansia da lockdown, torneremo sperando che questo bel luogo di cultura continui ad esser valorizzato come merita. Intanto noi della redazione analizzeremo il materiale raccolto per creare degli spunti di riflessione che, crediamo possano incuriosirvi e spingervi a far visita al museo.

Claudia e Carlo

  • ArkeoGustus è un marchio registrato, tutelato nella proprietà intellettuale. Tutti i diritti sono riservati, ne è vietata la copia, la riproduzione parziale sia dei contenuti che delle foto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...